Suzuki Misano

Suzuki Misano è il nuovo concept presentato questa mattina dall’Istituto Europeo di Design (IED) di Torino e progettato in collaborazione con la Casa giapponese.

Suzuki Misano è il nuovo concept presentato questa mattina dall’Istituto Europeo di Design (IED) di Torino e progettato in collaborazione con la Casa giapponese. Il prototipo, realizzato dai ventiquattro studenti del Master in Transportation Design di IED Torino, nasce come risposta alla mission fissata da Suzuki: costruire un veicolo in grado intrecciare la filosofia del design automobilistico giapponese con una progettazione che incarna pura passione, stile e divertimento, come nella miglior tradizione italiana. Una miscela tra due anime diverse sintetizzata dal brief “La Dolce Vita X Way of Life” sul quale hanno lavorato i giovani designer dello IED.
Da questo doppio input è partito il processo creativo che ha ricalcato le dinamiche di un centro stile, arrivando allo sviluppo di un concept in grado soddisfare la richiesta di Suzuki. Con un nome che omaggia l’impegno di Suzuki nelle più selettive competizioni motociclistiche e le vittorie conquistate proprio sul circuito italiano, la concept car Misano è progettata per avvicinare un pubblico giovane e appassionato di due ruote al mondo automobilistico Suzuki, offrendo un’esperienza di guida che coniuga lifestyle e sportività. Barchetta rivisitata con abitacolo asimmetrico e sedili in tandem La Suzuki Misano, che misura 4 metri in lunghezza, 1,75 m in larghezza, 1 m in altezza ed ha un passo di 2,6 m, è un veicolo sportivo e compatto che rivisita la configurazione classica della barchetta proponendo, con un layout innovativo e asimmetrico, due posti in tandem su quattro ruote. Il design esterno è caratterizzato da linee pulite e che esaltano eleganza e purezza, lasciando l’abitacolo a vista. L’assenza di capote rivela il posizionamento decentrato del sedile di guida e di quello passeggero che lasciano libera la parte destra, consentendo l’inserimento del pacchetto batterie e di un bagagliaio laterale. Il grintoso frontale della Misano mostra le linee saettanti dei fari anteriori, mentre due supporti trapezoidali sul posteriore migliorano l’aerodinamica. Chi si mette alla guida della vettura, protetto da un piccolo parabrezza che ricorda un cupolino, si trova di fronte non un classico volante, ma una cloche di chiara ispirazione motociclistica.
Suzuki Misano

“Misano è il risultato del lavoro di squadra dei nostri studenti che, da tutto il mondo, hanno scelto Torino per prepararsi al loro futuro professionale” dichiara Paola Zini, direttore IED Torino. “Trovano in IED il contesto fertile e internazionale che permette di acquisire nuove competenze, sviluppare provocazioni progettuali e sperimentare con la propria creatività e lo sguardo proiettato al futuro del settore. Il confronto e la collaborazione con aziende caratterizza i due anni del percorso formativo, che culmina con la progettazione di un modello in scala 1:1 secondo le dinamiche di un centro stile, preparando gli studenti a essere professionisti pronti ad affrontare le sfide del mercato”.

“Grazie alla collaborazione tra IED e il brand Suzuki, è stato creato un concept vehicle che guarda alle due anime della produzione Suzuki, compact car e moto – spiega Kimihiko Nakada, direttore Suzuki Design Center. – Una tesi nata dalla passione dei giovani studenti e sviluppata come un progetto di un vero centro stile per offrire una nuova esperienza alla prossima generazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloPost comment